>>Sei nella pagina: Home Help Telesportello

Il Telesportello

Print  E-mail  Written by Redazione Portale SIVA   

Il Telesportello

Attraverso il telesportello è possibile chiedere via email una risposta ad un proprio quesito da parte di un esperto. Ad esempio, è possibile chiedere aiuto e orientamento nel caso non si sia riusciti a trovare nel Portale l'informazione che si sta ricercando. Alle risposte provvedono esperti della redazione del Portale SIVA, presso la Fondazione Don Carlo Gnocchi Onlus a Milano.

Per inviare il quesito è sufficiente compilare on line l'apposito modulo che compare sullo schermo. Gli unici dati obbligatori - in assenza dei quali non è possibile inviare risposta - sono il testo del quesito e l'indirizzo e-mail del richiedente. E' tuttavia consigliabile inviare tutti i dati richiesti, che saranno ovviamente trattati nel rispetto della normativa sulla privacy e che possono essere utili alla redazione per orientare meglio la risposta.

Il Telesportello è fondamentalmente un servizio di orientamento, non una "risposta magica" a complessi quesiti quali potrebbero essere la scelta di un ausilio per risolvere un proprio problema. In questi casi è di regola consigliabile rivolgersi di persona a dei Centri specializzati, quali i servizi SIVA presenti nelle varie regioni.

La risposta al quesito potrà consistere tipicamente nel

  • dare indicazioni dove meglio guardare nel sito, nel caso le informazioni necessarie ci siano ma l'utente non le abbia trovate
  • fornire direttamente le informazioni necessarie, laddove possibile e per casi semplici, cioè laddove non sia necessaria una  presa in carico consulenziale o riabilitativa
  • indicare eventuali altri centri / servizi cui rivolgersi di persona
  • invitare a contattare il servizio DAT della Fondazione Don Gnocchi di Milano, per un colloquio telefonico con un esperto, eventualmente in vista di una successiva presa in carico da parte di un Centro specializzato della Fondazione stessa.

Breve statistica sull’utilizzo della funzione di telesportello

Capire chi siano gli utilizzatori del servizio di tele sportello e quali siano le esigenze più spesso riscontrate può essere utile per i futuri sviluppi ed il miglioramento del servizio offerto. Per effettuare una statistica sono stati presi in considerazione i dati di un campione rappresentativo di 75 richieste avvenute tra ottobre 2009 e febbraio 2011.

Provenienza degli utenti. Un primo dato importante mostra che le richieste analizzate provengono pressoché da tutta l’Italia. In particolare, la maggioranza delle richieste proviene dalla Lombardia (31%), seguita da Lazio e Piemonte (12%). Seguono la Toscana, da cui proviene il 7% delle richieste e le regioni Liguria, Sicilia, Veneto con il 4% delle richieste. Un ulteriore 7% delle richieste è anonima rispetto alla provenienza. Il restante 19 % proviene complessivamente dalle altre regioni e dall’estero.

Statistica provenienza utenti

Tipologia di richiesta. Per quanto concerne la tipologia di richiesta, questa riguarda soprattutto informazioni sugli ausili (56%); queste variano dalla richiesta di informazione circa un particolare prodotto commerciale, alla richiesta di una categoria di ausili più generica, o ancora alla ricerca di più tipologie di ausili. Spesso poi le domande sono inerenti a dove acquistare i prodotti di cui necessitano e quindi a quali aziende rivolgersi.
In alcuni casi si sono riscontrate anche richieste inerenti la possibilità di sviluppo di un’idea o di un proprio prototipo e quindi l’interesse a conoscere aziende del settore specifico.

Numerose sono anche le richieste inerenti la legislazione (20%): domande inerenti modalità di prescrizione di ausili, domande sulla riconducibilità, domande sui codici di rimborso provengono sia da utenti disabili e loro familiari, ma anche e soprattutto da professionisti della salute o insegnanti e, per quanto riguarda i codici di rimborso anche dalle aziende. Alcune richieste vertono invece più specificatamente sulla normativa per l’adattamento del domicilio rispetto alle barriere architettoniche.

Un 8% di richieste riguarda la richiesta specifica di una consulenza di valutazione ausili/ambiente mentre un 5% di domande riguarda la richiesta di servizi come esami clinici o visite specialistiche. Sempre il 5% delle richieste, esclusivamente provenienti da studenti, riguarda materiale di studio, o informazioni su corsi formativi inerenti il tema delle tecnologie assistive. Il 3% delle richieste verte sulla ricerca di un centro specializzato su un particolare tipo di patologia o disabilità congenita.

Infine un 3 % riguarda proposte di collaborazione o stages nell’ambito del progetto del Portale SIVA o più in generale nell’ambito delle tecnologie assistive. In alcuni casi la proposta di collaborazione verte più semplicemente sulla possibilità di divulgare la nostra attività.

 

statistica tipologia richiesta

Tipologia di utenza. La maggioranza delle richieste è anonima (43%). Dal restante 57% delle richieste si evince che il 21 % di queste vengono effettuate da familiari o conoscenti di persone con disabilità; il 15 % da professionisti della salute; il 9% da persone con disabilità; il 7 % da studenti ; il 4% da insegnanti ed infine una richiesta proviene da un’azienda del settore ausili.

statistica tipologia utente

Last Updated ( Thursday, 11 July 2013 14:44 )